Come arredare la parete dietro il divano

Nel soggiorno, la parete dietro al divano è sicuramente quella a cui si dedicano più attenzioni: deve essere di grande effetto e attrarre lo sguardo di chi entra.

Si può scegliere di dipingerla, di rivestirla con carta da parati, di appendere un quadro o più quadri, oppure uno specchio. Si può poi completare l’ambiente con una bella lampada, una pianta, dei tavolini. Ovviamente anche la scelta del divano è di fondamentale importanza per il risultato finale, ma concentriamoci ora proprio sulla parete.

Essendo la parete dietro il divano, nella stragrande maggioranza dei casi, molto ampia il timore più comune è quello di riempirla troppo, o al contrario, troppo poco.

Trovare le idee giuste per abbinare diversi oggetti, non è sempre così immediato. Richiede tempo e tanta ricerca, ma aGaN Design è pronto a offrirti soluzioni di interior design che potranno farti risparmiare molta fatica.

Quadri e specchi sopra il divano

Si sa, appendere un quadro sulla parete dietro al divano è un classico che tutti conoscono, ma l’importante è che sia di dimensioni adeguate per sortire un bell’effetto e “risolvere” da solo l’ambiente.

Puoi scegliere di creare delle composizioni di fotografie, oppure i disegni degli illustratori che più ami. Ma anche spaziare con i colori di un paesaggio, un ritratto a carboncino, caricature, citazioni…insomma hai solo l’imbarazzo della scelta!

Un’altra idea per allargare gli spazi di un piccolo salotto, è quella di applicare sulla parete dietro al divano degli specchi. Puoi scegliere di creare una composizione di piccoli specchi, oppure metterne uno grande. Se la stanza è un po’ buia, ti aiuteranno anche ad amplificare la luce.

Luci

L’arredamento della parete dietro al divano, che non passa mai di moda, è l’utilizzo di una sola cornice di medie o grandi dimensioni, affiancata su entrambi i lati in modo simmetrico da due lampade a muro, ovvero le applique.

Arredo tessile

Di questi tempi è tornato di moda l’utilizzo dell’arredo tessile. Infatti drappi, tappeti, decorazioni intrecciate sono ritenute una scelta originale e davvero chic per il vostro ambiente.

Carta da parati

Hai la possibilità di decorare con carta da parati la parete dietro al divano, seguendo le tendenze del momento. Che sia floreale, con figure geometriche o astratte, una carta da parati può rivestire in modo del tutto unico una parete.

Mensole e ripiani

Mensole e ripiani sono la scelta più pratica per arredare la parete con gli oggetti che più amiamo.

Per ottenere una composizione armoniosa e bella da guardare, possiamo aiutarci scegliendo una palette di colori simili. Attenzione a non sovraccaricare di oggetti, il troppo pieno è uno degli errori più comuni! Scegli pochi oggetti, quelli che davvero ti rappresentano e su cui ami posare lo sguardo.

Le mensole e i ripiani sono una soluzione senza dubbio creativa ed originale, in quanto consentono di appoggiare comodamente quadri e foto di dimensioni diverse fra loro. Appoggiare quadri e foto ha il suo vantaggio in quanto, in questo modo, potete cambiare posizione ogni volta che volete, senza staccarli e riposizionare i chiodi al muro.

Parete boho chic

Le piante sono fantastiche per arredare qualsiasi tipo di interno. Inserendole su delle mensole si riescono a ottenere dei veri e propri quadri naturalistici che non fanno bene solo all’aria, ma anche allo spirito!

La libreria

Tra i metodi più classici per abbellire la parete dietro al divano c’è sicuramente la libreria. Se le dimensioni della stanza lo consentono, si può addirittura pensare di riempire l’intera facciata con i libri.

Altrimenti, si può optare per delle librerie sospese o dallo stile minimal. L’alternanza di pieni e vuoti crea dei dinamismi che possono essere davvero suggestivi se regolati sapientemente. Davvero molto versatile, perfetto per dar voce a stili personali fuori dagli schemi.